emilio pucci

Piume di struzzo

Emilio Pucci, Struzzo, 1977

emilio pucci

 

“L’ala dello struzzo batte festante,
ma è forse penna e piuma di cicogna?
Abbandona infatti alla terra le uova
e sulla polvere le lascia riscaldare.
Dimentica che un piede può schiacciarle,
una bestia selvatica calpestarle.
Tratta duramente i figli, come se non fossero suoi,
della sua inutile fatica non si affanna,
perché Dio gli ha negato la saggezza
e non gli ha dato in sorte discernimento.
Ma quando giunge il saettatore, fugge agitando le ali:
si beffa del cavallo e del suo cavaliere.”
dal Libro di Giobbe

emilio pucci

Rispondi